Messaggio della Vergine Madre alla veggente Mirjana – 2 Agosto 2017

Messaggio della Mamma Celeste alla veggente Mirjana

Medjugorje 2 Agosto 2017

Gospa Agosto 2017

 

“Cari figli,
per volontà del Padre Celeste, come Madre di Colui che vi ama, sono qui con voi per aiutarvi a conoscerlo, a seguirlo. Mio Figlio vi ha lasciato le impronte dei suoi passi, perché vi fosse più facile seguirlo. Non temete, non siate insicuri. Io sono con voi! Non fatevi scoraggiare, perché sono necessari molta preghiera e sacrificio per quelli che non pregano, non amano e non conoscono mio Figlio. Aiutateli vedendo in loro dei vostri fratelli. Apostoli del mio amore, prestate ascolto alla mia voce in voi, sentite il mio materno amore. Perciò pregate: pregate operando, pregate donando. Pregate con amore, pregate con le opere e con i pensieri, nel nome di mio Figlio.
Quanto più amore darete, tanto più ne riceverete. L’amore scaturito dall’Amore illumina il mondo. La redenzione è amore, e l’amore non ha fine. Quando mio Figlio verrà di nuovo sulla terra, cercherà l’amore nei vostri cuori. Figli miei, lui ha fatto per voi molte opere d’amore.
Io vi insegno a vederle, a comprenderle e a rendergli grazie amandolo e perdonando sempre di nuovo il prossimo. Perché amare mio Figlio vuol dire perdonare. Non si ama mio Figlio, se non si riesce a perdonare il prossimo, se non si riesce a cercare di capire il prossimo, se lo si giudica. Figli miei, a cosa vi serve la preghiera, se non amate e non perdonate? Vi ringrazio!”

_______________________________________________________

Fratelli e sorelle salve!! Leggendo e rileggendo il messaggio della Gospa, mi viene da dire:”Perché non rimaniamo alla Sequela di Dio?” Compiamo tutt’altro tranne rimanere vicino al Signore. Da tanti anni la Vergine Madre ci esorta a rimanere vicino a Suo Figlio per poi seguirlo con Gioia e non con dolore, con le frase iniziale lo ripete così:“Per volontà del Padre Celeste, come Madre di Colui che vi ama, sono qui con voi per aiutarvi a conoscerlo, a seguirlo. Mio Figlio vi ha lasciato le impronte dei suoi passi, perché vi fosse più facile seguirlo. Non temete, non siate insicuri. Io sono con voi!” Non dobbiamo temere, perché la Mamma, ci Custodisce sempre; rimaniamo dunque perseveranti nella preghiera, perché coloro che sono increduli, vedano all’orizzonte la Luce della Salvezza.
La Mamma Celeste, ci consiglia come pregare:“Apostoli del mio amore, prestate ascolto alla mia voce in voi, sentite il mio materno amore. Perciò pregate: pregate operando, pregate donando. Pregate con amore, pregate con le opere e con i pensieri, nel nome di mio Figlio.” Donando tutto al Signore, e servendo il prossimo compiremo un’atto di preghiera speciale, chiamata “CARITÀ”, che significa “aiutare il fratello che soffre”. Preghiamo dunque con Vero Amore, offrendo ogni nostro pensiero e richiesta, abbandonandoci alla Divina Provvidenza, donando tutto il nostro essere a Colui che con Tanto Amore ci ha Plasmati.
Uniamoci in famiglia, pregando con umiltà e dolcezza il Santo Rosario, solo così le insidie del male scompariranno per sempre. I nostri cuori di pietra, si trasformeranno in cuori gioiosi e colmi di tanto Amore, che Dio stesso continua a soffiare in noi. Ci sarà più concordia e comprensione fra di noi. Crediamoci sempre, perché:“Quanto più amore darete, tanto più ne riceverete. L’amore scaturito dall’Amore illumina il mondo. La redenzione è amore, e l’amore non ha fine.”

Il più delle volte ci scordiamo che questo mondo è passeggero, prendendo tutto in nostro possesso; ma non dobbiamo fare così, perché Dio ci ha chiamato nel Vivere in Lui, per lasciarci Custodire dalla Sua Parola e dal Suo Amore, e non dal principe di questo mondo che vuol soltanto distruggere tutte le Virtù, i Talenti e le Benedizioni che Dio ha pensato per poi aver effuso singolarmente per te, per me e per tutte le creature. Leggiamo e viviamo ciò che ci ricorda la Regina del Cielo:“Quando mio Figlio verrà di nuovo sulla terra, cercherà l’amore nei vostri cuori. Figli miei, lui ha fatto per voi molte opere d’amore. Io vi insegno a vederle, a comprenderle e a rendergli grazie amandolo e perdonando sempre di nuovo il prossimo.”
Speziamo ogni legame iniquo che ci fa star male, perdoniamo coloro con cui abbiamo litigato, perché si rimargini la ferita aperta e, se non riusciamo, la Vergine Maria ci aiuta con le Sue Esortazioni e Materno Affetto:“Perché amare mio Figlio vuol dire perdonare. Non si ama mio Figlio, se non si riesce a perdonare il prossimo, se non si riesce a cercare di capire il prossimo, se lo si giudica. Figli miei, a cosa vi serve la preghiera, se non amate e non perdonate?”

Diamo vita e sincerità, ad un sincero cammino di Conversione verso la Luce Eterna del Paradiso, accettando le cadute di prova, tenendo successivamente la nostra debole mano alla Santa Mano di Gesù, che vuol Guarire e Abbracciarci per sempre donandoci momenti del Suo Regno Eterno, in questa vita passeggera. Preghiamo immergendoci nella Divina Misericordia e non per abitudine; agendo così, saremo gioiosi accettando il Disegno di Dio, Vivendo i Suoi Tempi, e non la frenesia di questo mondo in cui si vuole tutto e subito.

I Santi Sacramenti vissuti con perseveranza, insieme alla Preghiera e la Santa Messa, ci accompagnano al Perdono ed il Rispetto vicendevole; vivendo con questi due pilastri cammineremo sempre sulla Strada Retta, dove vedremo passo dopo passo, la Luce della Salvezza chiamata:“PARADISO”.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga ora e sempre.

In Cristo, vi saluto con tutto cuore.
Tony 🙂