L’IMITAZIONE DI CRISTO – Libro III Capitolo XXI – vers. 1,7

Fratelli e sorelle salve!!! Dopo tanto tempo, ho voluto inserire un nuovo passo del libro “L’IMITAZIONE DI CRISTO”. Questo libro è molto bello, ti aiuta tanto a riflettere di quanto Dio, attraverso Suo Figlio e nostro Salvatore Gesù ci chiama a Vivere la Sua Parola per viverla nel nostro cammino di conversione.

Per questo dobbiamo stare nella Luce del Signore, seguendo i Suoi Insegnamenti preziosi, accettando i Suoi Doni Splendidi senza però esaltarci e giudicare il fratello che ne ha ricevuto meno.
Rimaniamo saldi nella preghiera e nei Santi Sacramenti, Dio stesso guarirà i nostri cuori afflitti, donandoci la Grazia di accettare per come ci ha plasmati a Sua Immagine e, vivere con la nostra croce, portandola con Gioia e Amore.

Non dimentichiamoci che Dio è Amore, sempre!!!!
Fraternamente

Tony 🙂

______________________________________

L’IMITAZIONE DI CRISTO
Libro III Capitolo XXII – vers. 1,7

gesu-insegna

“Introduci, o Signore, il mio cuore nella tua legge
e insegnami a camminare nei tuoi precetti.
Fa’ che io comprenda la tua volontà;
fa’ che, con grande reverenza e con attenta riflessione,
io mi rammenti, uno per uno e tutti insieme,
i tuoi benefici, così che sappia rendertene degne grazie.
Per altro, so bene e confesso di non potere, neppure minimamente,
renderti i dovuti ringraziamenti di lode.
Ché io sono inferiore a tutti i beni che mi sono stati concessi.
Quando penso alla tua altezza, il mio spirito viene meno
di fronte a questa immensità.

Tutto ciò che abbiamo, nello spirito e nel corpo,
tutto ciò che possediamo, fuori di noi e dentro di noi,
per natura e per grazia, tutto è tuo dono;
e sta a celebrare la benevolenza,
la misericordia e la bontà di colui,
da cui riceviamo ogni bene.
Che se uno riceve di più e un altro di meno, tutto è pur sempre tuo:
senza di te, non possiamo avere neppure la più piccola cosa.

Da un lato, chi riceve di più non può vantarsene come di un suo merito,
né innalzarsi sugli altri e schernire chi ha di meno.
Più grande e più santo è, infatti, colui che fa minor conto di se stesso
e ringrazia Dio con maggiore umiltà e devozione;
più pronto a ricevere maggiormente
è colui che si ritiene più disprezzabile di tutti e si giudica più indegno.”

Fonte: http://www.maranatha.it/MobileEdition/T10-ImitazioneCristo/Testi/libro3.htm#XXII0

Annunci

One Comment on “L’IMITAZIONE DI CRISTO – Libro III Capitolo XXI – vers. 1,7”

  1. paolo ha detto:

    Vi ringrazio per avermi inviato il nuovo passo de “L’IMITAZIONE DI CRISTO”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...