117° Udienza Generale di Papa Francesco

Carissimi tutti, buonasera!!
Sono passati tanti giorni che mi sono scordato di farvi conoscere l’Udienza Generale svoltasi il 3 Febbraio. Il tempo vola veramente. Perdonatemi.
Il tema di questa catechesi è:“Misericordia e Giustizia”.

Il Pontefice inizia con queste parole:“La Sacra Scrittura ci presenta Dio come misericordia infinita, ma anche come giustizia perfetta. Come conciliare le due cose? Come si articola la realtà della misericordia con le esigenze della giustizia? Potrebbe sembrare che siano due realtà che si contraddicono; in realtà non è così, perché è proprio la misericordia di Dio che porta a compimento la vera giustizia.” La Misericordia e la Giustizia Divine, hanno tutt’altre verità Spiritualmente. Dio ci Ama tanto per salvarci per questo usa la Sua Misericordia che unita alla Giustizia si trasforma in Grazie e Salvezza.
Il Papa lo ricorda con queste parole:“Ecco allora un altro modo di fare giustizia che la Bibbia ci presenta come strada maestra da percorrere. Si tratta di un procedimento che evita il ricorso al tribunale e prevede che la vittima si rivolga direttamente al colpevole per invitarlo alla conversione, aiutandolo a capire che sta facendo il male, appellandosi alla sua coscienza.”

Quanto è bello quando c’è tranquillità e gioia di vivere, senza seguire ideologie che il mondo passeggero vuole consigliarci. Per questo viviamo il consiglio che il Pontefice ci ricorda. Eccolo:“In questo modo, finalmente ravveduto e riconoscendo il proprio torto, egli può aprirsi al perdono che la parte lesa gli sta offrendo. E questo è bello: a seguito della persuasione di ciò che è male, il cuore si apre al perdono, che gli viene offerto. È questo il modo di risolvere i contrasti all’interno delle famiglie, nelle relazioni tra sposi o tra genitori e figli, dove l’offeso ama il colpevole e desidera salvare la relazione che lo lega all’altro. Non tagliare quella relazione, quel rapporto.”
Carissimi dobbiamo rimanere sempre perseveranti nella preghiera, perché coloro che sono nel torto, ritrovino la Gioia di cambiare radicalmente modo di agire. Per questo non smettiamo di pregare, perché la Vera Giustizia che Dio desidera da noi, si avvicini sempre più alla Sua Misericordia. Dio infatti non vuole far soffrire nessuno. Per questo leggiamo e viviamo il pensiero del Papa:“Certo, questo è un cammino difficile. Richiede che chi ha subìto il torto sia pronto a perdonare e desideri la salvezza e il bene di chi lo ha offeso. Ma solo così la giustizia può trionfare, perché, se il colpevole riconosce il male fatto e smette di farlo, ecco che il male non c’è più, e colui che era ingiusto diventa giusto, perché perdonato e aiutato a ritrovare la via del bene. E qui c’entra proprio il perdono, la misericordia.”

Allora carissimi tutti, che strada vogliamo prendere? Diamo una svolta concreta e santa al nostro cammino spirituale. Dio non ci vuole per niente far soffrire, ma salvare da ogni male, cancellando da noi ogni impurità, perché arriviamo al Suo Regno Purificati da ogni peccato. Ma leggiamo questo pensiero, riflettendoci più volte:“È così che Dio agisce nei confronti di noi peccatori. Il Signore continuamente ci offre il suo perdono e ci aiuta ad accoglierlo e a prendere coscienza del nostro male per potercene liberare. Perché Dio non vuole la nostra condanna, ma la nostra salvezza. Dio non vuole la condanna di nessuno! Qualcuno di voi potrà farmi la domanda: “Ma Padre, la condanna di Pilato se la meritava? Dio la voleva?” – No! Dio voleva salvare Pilato e anche Giuda, tutti! Lui il Signore della misericordia vuole salvare tutti!. Il problema è lasciare che Lui entri nel cuore. Tutte le parole dei profeti sono un appello appassionato e pieno di amore che ricerca la nostra conversione.”
Noi vogliamo veramente cambiare strada? Beh, lasciamoci trascinare dal Vero Amore che Dio ogni giorno ci dona, attraverso il prezioso regalo della vita, perché Gesù è venuto per salvare tutti, anche coloro che sono i più lontani e, che noi umanamente diciamo:“Chi lo salva lui?” Ricordiamoci che “Nulla è impossibile a Dio” (Lc. 1,37), quindi non venga mai a mancare la Fede in Dio, combattiamo, perché tutto si compirà a Suo Tempo. Se noi insistiamo nel combattere, il Signore ci Aiuterà a vincere contro ogni prova, donandoci la Grazia del Perdono che ci porterà tutti alla Salvezza dell’anima.

Riflettiamo quanto è Misericordioso Dio, con l’ultima frase di questo splendida catechesi papale:“E questo è il cuore di Dio, un cuore di Padre che ama e vuole che i suoi figli vivano nel bene e nella giustizia, e perciò vivano in pienezza e siano felici. Un cuore di Padre che va al di là del nostro piccolo concetto di giustizia per aprirci agli orizzonti sconfinati della sua misericordia. Un cuore di Padre che non ci tratta secondo i nostri peccati e non ci ripaga secondo le nostre colpe, come dice il Salmo (103,9-10). E precisamente è un cuore di padre che noi vogliamo incontrare quando andiamo nel confessionale. Forse ci dirà qualcosa per farci capire meglio il male, ma nel confessionale tutti andiamo a trovare un padre che ci aiuti a cambiare vita; un padre che ci dia la forza di andare avanti; un padre che ci perdoni in nome di Dio.”
Che bella frase carissimi. Qui il Papa raggruppa quanto Dio ci vuole bene, “un cuore di Padre che ama e vuole che i suoi figli vivano nel bene e nella giustizia”. Coraggio dunque non diamoci per sconfitti, ma agiamo vivendo i Santi Sacramenti, che ci avvicinano passo dopo passo al Signore. Non dobbiamo aver paura di svuotarci da ogni dolore che ci percuote, ma liberandoci troveremo la Pace e l’Amore che cercavamo. Per questo trovare un padre spirituale è una Grazia Santa che ci Aiuterà nel nostro percorso a Vivere sempre più vicino a Dio.

Allora che facciamo? Io desidero vivere nella Luce, senza lasciarmi trascinare dalla luce falsa di questo mondo, per questo sto combattendo giorno dopo giorno per vincere contro gli attacchi del maligno. Rimanere perseveranti nella Preghiera ed i Santi Sacramenti, troveremo sempre più forza di combattere contro gli attacchi del maligno.

Con tanto amore vi abbraccio fraternamente.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga.

Pace e Bene
Tony 🙂

______________________________________

Udienza Generale

Annunci

One Comment on “117° Udienza Generale di Papa Francesco”

  1. paolo ha detto:

    I miei ringraziamenti per avermi trasmesso, debitamente ben commentata, la 117° Udienza Generale di Papa Francesco, avente per oggetto “Misericordia e Giustizia”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...