L’IMITAZIONE DI CRISTO – Libro III Capitolo XLVI

Fratelli e sorelle, aperto il libro “L’IMITAZIONE DI CRISTO”, ho letto ciò che leggerete. A me, ha fatto tanto gioia, perché “Senza il Signore dove andiamo? Solo Lui ha Parole di Vita Eterna!”.

Leggete con attenzione e gioia queste frasi molto intense e forti nel lato spirituale, Gesù stesso vi donerà la Grazia di comprendere a Vivere la Sua Parola che è Vita, Luce e Pace Eterna

Non voglio proseguire con il pensiero iniziale, ma farvi leggere questo pensiero splendido che Dio Padre ci ha donato.

Rimaniamo uniti spiritualmente, perché solo il Signore ci Guida e continua a Plasmarci a Sua Immagine e, come ricorda lo stesso libro, Dio ci ha plasmati a Sua Immagine per vivere “L’IMITAZIONE DI CRISTO”.
Il Capitolo non è ricordato tutto, ma dal versetto 23 sino al 27.

Il Signore ci chiama a Vincere contro le insidie del male, Lui rimane con noi, non si allontanerà mai. Con questa certezza e fiducia, abbandoniamoci a Lui che è Via, Verità e Vita. C’invita a perdonare colui che ci ha fatto del male e, e tante Grazie Preziose che ci aiutano a stare con Lui per sempre. Viviamo con l’Amore del Signore, saremo gioiosi anche nei momenti più sofferenti, perché Dio vive con noi.
Uniti in Cristo vi abbraccio con tutto il cuore.

Dio ci Benedica sempre, insieme alla Presenza di Maria nostra Mamma.

Fraternamente
Tony 🙂

______________________________________

L’IMITAZIONE DI CRISTO

Libro III – Capitolo XLVI
AFFIDARSI A DIO QUANDO SPUNTANO PAROLE CHE FERISCONO

tumultodelmondo

O Signore Dio, “giudice giusto, forte e misericordioso” (Sal 7,12), tu che conosci la fragilità e la cattiveria degli uomini, sii la mia forza e tutta la mia fiducia, ché non mi basta la mia buona coscienza. Tu sai quello che io non so; per questo avrei dovuto umiliarmi dinanzi ad ogni rimprovero e sopportarlo con mansuetudine. Per tutte le volte che mi comportai in tal modo, perdonami, nella tua benevolenza, e dammi
di nuovo la grazia di una più grande sopportazione. In verità, a conseguire il perdono, la tua grande misericordia mi giova di più che non mi giovi una mia supposta santità a difesa della mia segreta coscienza. Ché, “pur quando non sentissi di dovermi nulla rimproverare”, non potrei per questo ritenermi giusto (1 Cor 4,4); perché, se non fosse per la tua misericordia, “nessun vivente sarebbe giusto, al tuo cospetto” (Sal 142,2).

Annunci

One Comment on “L’IMITAZIONE DI CRISTO – Libro III Capitolo XLVI”

  1. paolo ha detto:

    Ringrazio per avermi fatto conoscere il libro “L’imitazione di Cristo”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...