74° Udienza Generale di Papa Francesco

Fratelli e sorelle salve!!!! Ecco una nuova catechesi del Papa. Continua a parlare della famiglia.

Dopo la Solennità dell’Epifania il 7 Gennaio del nuovo anno, il Papa vuole iniziare riflettendo sulla parola Madre.
Con queste parole, dopo il saluto, inizia la prima udienza:“Oggi continuiamo con le catechesi sulla Chiesa e faremo una riflessione sulla Chiesa madre. La Chiesa è madre. La nostra Santa madre Chiesa.”
Beh una prima madre l’abbiamo già identificata ossia è la “Nostra Santa Madre Chiesa”. Ricevendo il Sacramento Battesimale, anche noi siamo divenuti partecipi di questa Chiesa che si è fatta conoscere durante i primi anni, poi ha proseguito nei secoli divulgandosi in tutto il mondo, grazie ai primi testimoni che erano gli Apostoli ed i primi cristiani. Dio ha voluto tutto ciò e, ciascuno di noi forma un pezzo di mosaico della Chiesa.

Il Pontefice prosegue la catechesi con queste splendide parole:“In questi giorni la liturgia della Chiesa ha posto dinanzi ai nostri occhi l’icona della Vergine Maria Madre di Dio. Il primo giorno dell’anno è la festa della Madre di Dio, a cui segue l’Epifania, con il ricordo della visita dei Magi. Scrive l’evangelista Matteo: «Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono» (Mt 2,11). E’ la Madre che, dopo averlo generato, presenta il Figlio al mondo. Lei ci dà Gesù, lei ci mostra Gesù, lei ci fa vedere Gesù.”: Come non possiamo ricordare le Solennità appena vissute? La prima è stata il Santo Natale, poi il primo dell’anno si è ricordata la Vergine Maria Madre di Dio, che è per noi Madre. La terza Solennità è l’Epifania, che ci ricorda la visita dei Re Magi che, lasciandosi Guidare dalla Stella, sono arrivati alla Grotta in cui Dio, attraverso Suo Figlio Gesù si è fatto Vivo in mezzo a noi.
In questa frase abbiamo trovato una seconda madre che è la Vergine Maria. Il Papa lo ricorda con queste parole:“E’ la Madre che, dopo averlo generato, presenta il Figlio al mondo. Lei ci dà Gesù, lei ci mostra Gesù, lei ci fa vedere Gesù.”

Ora prendiamo in luce un’altro momento importante.
“Accade che anche nella comunità cristiana la madre non sia sempre tenuta nel giusto conto, che sia poco ascoltata. Eppure al centro della vita della Chiesa c’è la Madre di Gesù. Forse le madri, pronte a tanti sacrifici per i propri figli, e non di rado anche per quelli altrui, dovrebbero trovare più ascolto. Bisognerebbe comprendere di più la loro lotta quotidiana per essere efficienti al lavoro e attente e affettuose in famiglia; bisognerebbe capire meglio a che cosa esse aspirano per esprimere i frutti migliori e autentici della loro emancipazione. Una madre con i figli ha sempre problemi, sempre lavoro. Io ricordo a casa, eravamo cinque figli e mentre uno ne faceva una, l’altro pensava di farne un’altra, e la povera mamma andava da una parte all’altra, ma era felice. Ci ha dato tanto.”: In questo framento di catechesi il Papa dice una cosa molto importante che il più delle volte, noi figli diamo per scontato.
Quante volte siamo un po crudeli con loro e quante volte pensiamo che loro sanno di noi? Quando ci accorgiamo di tutto ciò, cerchiamo di riparare il danno, abbracciandola e darle un bacio. Riguardo ciò il Papa ricorda questo:“Forse le madri, pronte a tanti sacrifici per i propri figli, e non di rado anche per quelli altrui, dovrebbero trovare più ascolto. Bisognerebbe comprendere di più la loro lotta quotidiana per essere efficienti al lavoro e attente e affettuose in famiglia.” Il primo rispetto lo dobbiamo dare noi alle nostre madri, quante cose hanno fatto per noi e, quante ne faranno? Noi allora perché non le aiutiamo? “Le madri sono l’antidoto più forte al dilagare dell’individualismo egoistico. “Individuo” vuol dire “che non si può dividere”. Le madri invece si “dividono”, a partire da quando ospitano un figlio per darlo al mondo e farlo crescere.”

Carissimi come possiamo vivere senza le nostre madri? Il Papa lo ricorda così:“Una società senza madri sarebbe una società disumana, perché le madri sanno testimoniare sempre, anche nei momenti peggiori, la tenerezza, la dedizione, la forza morale.”
La nostra mamma ci aiuta è un primo approccio verso la religione, verso Dio:“Le madri trasmettono spesso anche il senso più profondo della pratica religiosa: nelle prime preghiere, nei primi gesti di devozione che un bambino impara, è inscritto il valore della fede nella vita di un essere umano. E’ un messaggio che le madri credenti sanno trasmettere senza tante spiegazioni: queste arriveranno dopo, ma il germe della fede sta in quei primi, preziosissimi momenti.”
Voi sapevate che abbiamo diverse madri che ci aiutano? Non siamo orfani carissimi, leggete:“Senza le madri, non solo non ci sarebbero nuovi fedeli, ma la fede perderebbe buona parte del suo calore semplice e profondo. E la Chiesa è madre, con tutto questo, è nostra madre! Noi non siamo orfani, abbiamo una madre! La Madonna, la madre Chiesa, e la nostra mamma. Non siamo orfani, siamo figli della Chiesa, siamo figli della Madonna, e siamo figli delle nostre madri.”

Beh, amici riflettendo tanto su ciò che abbiamo ascoltato, il Papa c’invita a non aver paura perché “NON SIAMO ORFANI!!!!” Abbiamo tre madri: 1 – LA SANTA MADRE, CHIESA;
2 – LA VERGINE MARIA;
3 – LA MAMMA CHE CI HA GENERATI E ALLEVATI.

Ma che bello amici tutti, coraggio, rimaniamo saldi nella preghiera e saremo salvi. Viviamo con umiltà i Santi Sacramenti, ritroveremo quella Luce che sta sempre diminuendo nel nostro cammino terreno.
Dio è Amore, Dio è Pace, Dio è Vita Eterna. Ci crediamo? Beh, se siamo positivi, viviamo nella Giusta Via.

Allora fratelli e sorelle, riempiamoci del Signore, vivremo nella Sua Gioia, anche se dobbiamo vivere momenti bui e sofferenti, ma la Fede prevale sempre, perché Gesù Vive in noi.
Con tutto cuore, vi saluto, augurandovi Pace e Bene.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga.

Fraternamente
Tony 🙂

______________________________________

Udienza Generale

Annunci

One Comment on “74° Udienza Generale di Papa Francesco”

  1. paolo ha detto:

    Ricevo e ringrazio per l”invio della 74° Udienza Generale di Papa Francesco e per i relativi commenti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...