L’IMITAZIONE DI CRISTO – Libro III Capitolo XI – vers. 1-10

Fratelli e sorelle salve!! Dopo tanto tempo, ho voluto inserire un’altro passo del libro “L’IMITAZIONE DI CRISTO”.
Leggevo un passo molto importante per il nostro cammino, e si adatta alla Solennità che stiamo per festeggiare ossia “L’IMMACOLATA CONCEZIONE”. La Vergine Madre che ha accettato con umiltà e obbedienza la Volontà di Dio attraverso il Suo Arcangelo, così anche noi tutti, dobbiamo compiere gli stessi passi, senza seguire i nostri desideri che, il più delle volte sono sbagliati e ci portano fuori strada.

Non voglio aggiungere altro, se non dirvi che ho messo un’immagine molto bella.

Vi auguro di Vivere una Festosa Solennità dell’Immacolata Concezione!!!

Dio vi Benedica e la Mamma vi Protegga
Fraternamente

Tony🙂

______________________________________

L’IMITAZIONE DI CRISTO
Libro III Capitolo XI – vers. 1,10

immacolata-concezione-significato-festa-otto-dicembre

“Figlio, tu devi imparare ancora molte cose,
fin qui non bene apprese.
Signore, quali sono queste cose?
Che tu indirizzi il tuo desiderio interamente secondo la mia volontà;
che tu non stia attaccato a te stesso;
che ardentemente tu brami di seguire la mia volontà.
Sovente vari desideri ti accendono e urgono in te fortemente.
Ma devi riflettere se tu sia mosso dall’impulso di rendere onore a me
o non piuttosto di far piacere a te stesso.
Se si tratta di me, sarai pienamente felice, comunque io voglia che vadano le cose;
se invece c’è sotto una qualunque tua voglia,
ecco, è questo che ti impedisce e ti appesantisce.
Guardati, dunque, dal basarti troppo su un desiderio concepito
senza che io sia stato consultato;
affinché poi tu non abbia a pentirti;
affinché non abbia a disgustarti ciò che dapprima ti era sembrato caro
e che avevi agognato, come preferibile sopra ogni cosa.  .

In verità, non ogni moto, pur se ci appare degno di approvazione,
va subito favorito;
ne ogni moto che ci ripugna va respinto fin dal principio.
Occorre talvolta che tu usi il freno, anche nell’intraprendere
e nel desiderare cose buone.
Ché il tuo animo potrebbe poi esser distolto da ciò,
come cosa eccessiva;
o potresti ingenerare scandalo in altri,
per essere andato al di là delle regole comuni;
o potresti d’un tratto cadere in agitazione perché ti si ostacola.
Altra voce, invece, occorre che tu faccia violenza a te stesso,
andando virilmente contro l’impulso dei sensi.
Occorre che tu non faccia caso a ciò che la carne desidera o non desidera,
preoccupandoti piuttosto che essa, pur contro voglia, sia sottomessa allo spirito.
Occorre che la carne sia imbrigliata e costretta a stare soggetta,
fino a che non sia pronta a tutto;
fino a che non sappia accontentarsi,
lieta di poche e semplici cose,
senza esitare di fronte ad alcuna difficoltà. .

Fonte: http://www.maranatha.it/Testi/TestiVari/Testi1Page.htm


Messaggio della Vergine Madre alla veggente Mirjana – 2 Dicembre 2016

Messaggio della Mamma Celeste alla veggente Mirjana

Medjugorje 2 Dicembre 2016

mamma

“Cari figli, il mio Cuore materno piange mentre guardo quello che fanno i miei figli. I peccati si moltiplicano, la purezza dell’anima è sempre meno importante. Mio Figlio viene dimenticato e adorato sempre meno ed i miei figli vengono perseguitati.
Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, invocate il nome di mio Figlio con l’anima e con il cuore: Egli avrà per voi parole di luce. Egli si manifesta a voi, spezza con voi il Pane e vi dà parole d’amore, affinché le trasformiate in opere di misericordia e siate così testimoni di verità.
Perciò, figli miei, non abbiate paura! Permettete che mio Figlio sia in voi. Egli si servirà di voi per prendersi cura delle anime ferite e convertire quelle perdute. Perciò, figli miei, tornate alla preghiera del Rosario. Pregatelo con sentimenti di bontà, di offerta e di misericordia.
Pregate non soltanto a parole, ma con opere di misericordia. Pregate con amore verso tutti gli uomini. Mio Figlio ha sublimato l’amore col sacrificio. Perciò vivete con lui per avere forza e speranza, per avere l’amore che è vita e che conduce alla vita eterna.
Per mezzo dell’amore di Dio anch’io sono con voi, e vi guiderò con materno amore. Vi ringrazio!”

_______________________________________________________

Carissimi amici tutti, con grande sofferenza leggendo il Messaggio della Mamma, voglio esortarvi fraternamente a rimanere uniti alla Presenza del Signore. La Vergine Madre ci chiama a vivere un Sincero Cammino di Conversione. Fra non molti giorni la Santa Chiesa ricorderà la Solennità dell’Immacolata Concezione, si proprio Lei che ha detto il “Fiat” della Salvezza è stata plasmata e chiamata alla vita senza peccato, Pura e Casta perché anche noi ritorniamo attraverso la Sua Intercessione alla Purificazione dell’anima e alla Salvezza Eterna.
Ora leggiamo la frase iniziale che ci ricorda la Mamma Celeste, invitandoci a mettere i pratica i Suoi Consigli:“Cari figli, il mio Cuore materno piange mentre guardo quello che fanno i miei figli. I peccati si moltiplicano, la purezza dell’anima è sempre meno importante. Mio Figlio viene dimenticato e adorato sempre meno ed i miei figli vengono perseguitati.”
In questa prima frase, parla dei Presbiteri che stanno avendo difficoltà nell’essere Testimoni verso il gregge che hanno in affidamento. Perché questo? Lo dice Lei stessa:“I peccati si moltiplicano, la purezza dell’anima è sempre meno importante.” Tutti noi che crediamo in Dio, mettiamo in disparte i Pilastri Vitali che ci permettono di avvicinarci al Signore, se non frequentiamo la Santa Chiesa e non Viviamo i Santi Sacramenti, che credenti siamo? Non lo siamo proprio, perché essere credenti bisogna leggere e vivere la Santa Parola, ricevendo la Santa Comunione e prima ancora avvicinarci al Signore con il Sacramento della Riconciliazione. Per questo la Mamma dice che “Mio Figlio viene dimenticato e adorato sempre meno”, perché viene a mancare la Fiducia in Dio che ci ha Plasmati a Sua Immagine e sia i consacrati e tutto il popolo che vuole seguire il Signore, siamo tutti “perseguitati”.

Che stiamo aspettando ancora? Non abbiamo ancora capito la Strada da percorrere? La Mamma lo ha ricordato tantissime volte, noi ci stanchiamo di leggerlo e viverlo, ma Lei che è una Madre Paziente ed Umile, non si stanca di ripeterlo. Ecco il Santo Consiglio che ci ripete:
“Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, invocate il nome di mio Figlio con l’anima e con il cuore: Egli avrà per voi parole di luce. Egli si manifesta a voi, spezza con voi il Pane e vi dà parole d’amore, affinché le trasformiate in opere di misericordia e siate così testimoni di verità.”
Diamo una mossa concreta e sincera al nostro cammino spirituale, Invochiamo il Nome che Santifica ogni anima, ossia quello di Gesù con questa giaculatoria:“Signore Gesù, Guariscimi. Tu Sei la Mia Salvezza. Abbi pietà di me peccatore.”
Gesù ogni giorno è presente attraverso i Suoi Ministri e, con il Suo Sacrificio Prezioso e Santificatore, ci invita a invocarlo, partecipando alla Santa Messa, perché nutrendoci di Lui diventeremo “testimoni di verità”. Non dobbiamo fare soltanto la Santa Comunione – come dicevo sopra – dobbiamo vivere con umiltà e abbandono il Sacramento della Riconciliazione, solo attraverso questo passo prezioso i peccati saranno cancellati. Ricevendo la Santa Comunione, l’anima si avvicinerà sempre più alla Presenza di Gesù. Vivendo uniti al Signore, Lui stesso ci donerà una Missione Importante che ci ricorda la Mamma:“Egli si servirà di voi per prendersi cura delle anime ferite e convertire quelle perdute.”
Dobbiamo seguire un’altro consiglio prezioso che è questo:“Figli miei, tornate alla preghiera del Rosario. Pregatelo con sentimenti di bontà, di offerta e di misericordia.
Pregate non soltanto a parole, ma con opere di misericordia. Pregate con amore verso tutti gli uomini. Mio Figlio ha sublimato l’amore col sacrificio. Perciò vivete con lui per avere forza e speranza, per avere l’amore che è vita e che conduce alla vita eterna.”

Coraggio dunque fratelli e sorelle, diamo una svolta concreta al nostro cammino di Conversione, solo così troveremo la Vera Pace ed il Vero Amore che tanto cercavamo in questi anni. La Mamma non ci lascia mai da soli, lo ricorda anche nella piccola frase finale:“Per mezzo dell’amore di Dio anch’io sono con voi, e vi guiderò con materno amore. Vi ringrazio!”

Rimanendo uniti nella preghiera, troveremo sempre la Luce della Salvezza e della Pace con il Signore e vicendevolmente. Se non riusciremo a perdonare il fratello accanto, come possiamo essere in pace con noi stessi? Coraggio dunque, abbracciamo la nostra croce, vivendo con umiltà la Divina Volontà.
Ringraziamo sempre la Presenza del Signore e della Mamma che non ci lasciano mai da soli.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga ora e sempre.

In Cristo, vi saluto con tutto cuore.
Tony🙂


Apostolato della Preghiera – Dicembre 2016

Carissimi tutti, salve! Siamo giunti all’ultimo mese dell’anno. Non sembra vero, è invece lo è. Ringraziamo dunque il Signore, perché a Lui Uniti ritroviamo la Luce e la Pace in cuor nostro, accettando la Sua Volontà.
In questo mese conclusivo c’è tanto da riflettere, perché dobbiamo far nascere spiritualmente Gesù in noi, come la Vergine Madre ha accettato la Missione affidatagli da Dio, attraverso l’Arcangelo Gabriele, così anche noi, attraverso il nostro angelo custode, dobbiamo seguire la Divina Volontà.

Rimaniamo dunque saldi nella Fede, perseveranti nella preghiera e vivere con umiltà, amore e ringraziamento i Santi Sacramenti che ci permettono di avvicinarci sempre più al Signore Gesù, che con Gioia è Venuto per portarci tutti alla Salvezza Eterna.
Già in questo mondo passeggero, continua a chiamarci alla Sua Luce, ritrovando in Lui la Gioia di Vivere, anche se stiamo affrontando momenti critici, ma Dio, attraverso Suo Figlio è venuto per Salvarci e non per condannarci.

Con affetto vi abbraccio fraternamente, augurandovi un sincero cammino di Conversione e Salvezza, senza scordarci del Signore che ci chiama alla Vita Eterna, ogni giorno.

Dio vi Benedica sempre
Tony🙂

______________________________________

Intenzioni mese di Dicembre (Apostolato della Preghiera)

man-dic-16

mod1“Perché sia eliminata in ogni parte del mondo la piaga dei bambini-soldato”: Quest’intenzione molto importante, dobbiamo farla vera, perché i bambini devono vivere attraverso l’affetto dei propri genitori e non castigati a compiere questo mestiere che un’uomo decide liberamente. Preghiamo cari fratelli e sorelle, perché i bambini crescono umili, dolci e puri.

mod2“Perché i popoli europei riscoprano la bellezza, la bontà e la verità del Vangelo, che dona gioia e speranza alla vita”. : Nei paesi europei, ci sia sempre l’evangelizzazione e la comprensione delle creature, perché leggendo ed ascoltando il Santo Vangelo, trovino giovo e sostegno spirituale per compiere con Gioia ed Umiltà il Disegno che viene loro affidato da Dio. Preghiamo umilmente, perché nascano nuove e sante vocazioni perché aiutino tante creature che rimangono incredule alla Luce della Salvezza, Gesù Cristo nostro Signore.

mod3“Perché nei territori invasi dalla criminalità organizzata, le famiglie e la società civile riescano a sottrarre i ragazzi ai tentacoli delle mafie”. : L’essere schiavi della criminalità è un dolore per tutta la nazione, perché scompare il rispetto, diventando padroni di tante persone che vengono tradite da falsità e potenze mondane. Tutto ciò non aiuterà nessuno, se non che ad aprire una strada malefica che porterà tutti alla dannazione eterna. Preghiamo dunque per questa intenzione, affinché si riscopra quanto sia importante vivere nella Gioia e nel Rispetto vicendevole.

Fonte: Apostolato della preghiera http://www.adp.it/


Messaggio mensile della Mamma Celeste – Medjugorje 25 Novembre 2016

Messaggio mensile della Mamma Celeste

Medjugorje 25 Novembre 2016

9a64694b5734f9afc353915fc8738af5

“Cari figli! Anche oggi vi invito a ritornare alla preghiera. In questo tempo di grazia, Dio mi ha permesso di guidarvi verso la santità e verso una vita semplice, affinché nelle piccole cose possiate scoprire Dio Creatore, innamorarvi di Lui e affinché la vostra vita sia un ringraziamento all’Altissimo per tutto quello che Lui vi dona.Figlioli, la vostra vita sia un dono per gli altri nell’amore e Dio vi benedirà. E voi, testimoniate senza interesse, per amore verso Dio. Io sono con voi e intercedo davanti a mio Figlio per tutti voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

_______________________________________________________

Carissimi amici tutti, perdonatemi se ancora non avevo inserito il Messaggio della Mamma Celeste. Tra un giorno e l’altro il tempo vola come il vento.
Nei giorni in cui la Vergine Madre ha donato il Suo Prezioso Messaggio, eravamo all’interno della Novena alla Medaglia Miracolosa, per questo Lei stessa inizia con questa frase molto profonda:“Anche oggi vi invito a ritornare alla preghiera. In questo tempo di grazia, Dio mi ha permesso di guidarvi verso la santità e verso una vita semplice, affinché nelle piccole cose possiate scoprire Dio Creatore, innamorarvi di Lui e affinché la vostra vita sia un ringraziamento all’Altissimo per tutto quello che Lui vi dona.”
Le Grazie e le Benedizioni che ci vuol donare la Mamma Celeste il più delle volte non ci pensiamo più di tanto e facciamo male, per questo Lei stessa lo ricorda così:“In questo tempo di Grazia, Dio mi ha permesso di guidarvi verso la santità e verso una vita semplice, affinché nelle piccole cose possiate scoprire Dio Creatore”.
Il dono della vita non appartiene a noi, ma a Colui che ci ha Plasmati a Sua Immagine, ossia Dio Padre e Creatore. Rimaniamogli accanto, affinché possiamo “innamorarci di Lui”, chiedendogli sempre un Grazie Particolare per tutto.

Dio ci ha Creati per Lui, per vivere Insieme a Lui, cancellando così il peccato originale e rimanere semplici ed umili, vivendo alla Sua Sequela.
La Mamma ci chiama a testimoniare “senza interesse, per amore verso Dio.”

Ora vi faccio una domanda. Secondo voi perché Dio ci ha Chiamato alla vita? La mia risposta è questa:”Per Vivere in Lui, sempre!!” Voi che pensate?

Rinnoviamo ogni istante la Fiducia in Dio Padre, perché la Vergine Madre rimane sempre vicino a noi. Lo ricorda con l’ultima frase:“Io sono con voi e intercedo davanti a mio Figlio per tutti voi.”
Per questo dobbiamo stare saldi e vivere nella Luce, attraverso i Santi Sacramenti, ora più che mai che è iniziato il Nuovo Anno Liturgico con il Tempo Forte chiamato “Avvento”, ossia l’Attesa della Venuta di Gesù.
Chiediamo al Signore perdono per tutti quei passi sbagliati, correggendoli attraverso i Santi Sacramenti e diventando così sempre più uniti al Signore che non ci lascia mai da soli.

Rimanendo uniti nella preghiera, la Vergine Madre ci farà Trionfare insieme al Suo Cuore Immacolato. Ci crediamo? Io ci credo, spero tanto anche voi tutti!!!

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga.
Pace e bene.
Tony🙂


Messaggio della Vergine Madre alla veggente Mirjana – 2 Novembre 2016

Messaggio della Mamma Celeste alla veggente Mirjana

Medjugorje 2 Novembre 2016

gospa-podbordo

 

“Cari figli, venire a voi e manifestarmi a voi è una grande gioia per il mio Cuore materno. È un dono di mio Figlio per voi e per altri che verranno. Come Madre vi invito: amate mio Figlio al di sopra di tutto! Per amarlo con tutto il cuore, dovete conoscerlo. Lo conoscerete con la preghiera. Pregate col cuore e i sentimenti. Pregare vuol dire pensare al suo amore e al suo sacrificio. Pregare significa amare, dare, patire ed offrire. Invito voi, figli miei, ad essere apostoli della preghiera e dell’amore.
Figli miei, è tempo di veglia. In questa veglia vi invito alla preghiera, all’amore ed alla fiducia. Mentre mio Figlio guarderà nei vostri cuori, il mio Cuore materno desidera che egli in essi veda fiducia incondizionata e amore. L’amore unito dei miei apostoli vivrà, vincerà e svelerà il male. Figli miei, io sono stata il calice dell’Uomo–Dio, sono stata strumento di Dio. Perciò invito voi, miei apostoli, ad essere calice dell’amore sincero e puro di mio Figlio. Vi invito ad essere uno strumento attraverso il quale tutti coloro che non hanno conosciuto l’amore di Dio, che non hanno mai amato, comprenderanno, lo accetteranno e si salveranno. Vi ringrazio, figli miei! “

_______________________________________________________

Cari fratelli e sorelle, vi chiedo umilmente scusa per il ritardo di questo pensiero. Ma nonostante ciò ringrazio Dio che mi ha permesso di condividere il Messaggio della Mamma che non finisce mai di esortarci con i Suoi materni e dolci insegnamenti.
Nella prima frase ci ricorda una preziosa verità, leggiamola assieme:“Cari figli, venire a voi e manifestarmi a voi è una grande gioia per il mio Cuore materno. È un dono di mio Figlio per voi e per altri che verranno.” La Sua Presenza insieme a quella di Suo Figlio e nostro Salvatore, diviene per noi tutti un’áncora di salvezza e di gioia, perché ci ricorda che non rimaniamo da soli, anche se ci sono i momenti disperati e dolenti che ci fanno pensare alla solitudine totale. Ma Lei ci ricorda come affrontare tutto questo:“Come Madre vi invito: amate mio Figlio al di sopra di tutto! Per amarlo con tutto il cuore, dovete conoscerlo. Lo conoscerete con la preghiera. Pregate col cuore e i sentimenti.” La preghiera è quell’áncora di salvezza che ricordavo prima, essa ci permette passo dopo passo, di avvicinarci al Signore e sentirlo sempre più vicino. La preghiera perseverante aumenta sempre più lo scudo che ci protegge dalle insidie del male.
La Vergine Madre ci ricorda cosa vuol dire la preghiera stessa:“Pregare vuol dire pensare al suo amore e al suo sacrificio. Pregare significa amare, dare, patire ed offrire. Invito voi, figli miei, ad essere apostoli della preghiera e dell’amore.” Ecco cosa vuol dire pregare, IMITARE GESÙ.

Il 2 Novembre, la Santa Chiesa ricorda tutti i fedeli defunti. In questo messaggio speciale, la Mamma mette al primo posto LA PREGHIERA. Essa ci permette di seguire con fiducia Suo Figlio e per stare in comunione con i nostri cari parenti ed amici con cui abbiamo condiviso gioie e sofferente.

La Vergine Maria, ci ricorda un’altra cosa bella che è questa:“Figli miei, è tempo di veglia. In questa veglia vi invito alla preghiera, all’amore ed alla fiducia.” Siamo pronti a vegliare con la Mamma Celeste? Purtroppo come vedete c’è tanto dolore e distruzioni di popoli, per questo Lei stessa ci chiama a Vegliare con la preghiera perseverante, teniamoci per mano e abbracciamo la nostra croce, troveremo Pace e Amore Vero, non la falsità di questo mondo passeggero. Attraverso le veglie che vivremo, la Fede aumenterà in cuor nostro, troveremo sempre l’Umiltà di Vivere in Cristo.

“Mentre mio Figlio guarderà nei vostri cuori, il mio Cuore materno desidera che egli in essi veda fiducia incondizionata e amore. L’amore unito dei miei apostoli vivrà, vincerà e svelerà il male.”: Quanto è importante vivere nell’Amore Puro del Signore, è la Mamma desidera questo da noi, sincerità e tanto Amore verso di Lei e Suo Figlio Gesù. Combattiamo insieme a Lei, per sconfiggere le insidie del male che distrugge il cammino di conversione che stiamo vivendo.
Ascoltiamo gli Insegnamenti della Gospa:“Figli miei, io sono stata il calice dell’Uomo–Dio, sono stata strumento di Dio. Perciò invito voi, miei apostoli, ad essere calice dell’amore sincero e puro di mio Figlio. Vi invito ad essere uno strumento attraverso il quale tutti coloro che non hanno conosciuto l’amore di Dio, che non hanno mai amato, comprenderanno, lo accetteranno e si salveranno.” La Preghiera sincera e duratura, troverà sempre Gioia e Fiducia in ciascuno di noi, per questo ci chiama tutti “Apostoli Miei”, perché Lei stessa non vuole che cadiamo nella fossa ingannatrice del male. Preghiamo dunque senza mai stancarci, Lei ci Guiderà e Intercederà sempre verso Suo Figlio e nostro Salvatore Gesù Cristo. Ci ricorda ad essere umili e semplici per diventare “Strumento di Dio”.

Impariamo ad amarci, rispettarci e vivere sinceramente accanto al Signore; Lui è la nostra Forza, il nostro Giubilo e la Fede più Viva e Sincera che ci ha promesso sin da quando ci ha pensati e plasmati a Sua Immagine.

Rinnovando ogni giorno la fiducia in Dio, troveremo sempre la Pace che cercavamo da anni. Viviamo i Santi Sacramenti, essi saranno i nostri Pilastri di Salvezza, che ci permetteranno di vivere la Santa Parola.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga ora e sempre.

In Cristo, vi saluto con tutto cuore.
Tony🙂


Apostolato della Preghiera – Novembre 2016

Fratelli e sorelle salve!!! Siamo giunti al penultimo mese dell’anno, in cui ricordiamo con più sensibilità e affetto i nostri cari parenti ed amici che ci hanno anticipato nel passo della morte.
Non dobbiamo dunque aver paura di questo passo prezioso per il nostro cammino, diamo una svolta concreta al nostro percorso spirituale, accettando anche questa meta importante. Non siamo di questo mondo, ricordate? Dio ci ha fatto per il Suo Mando Eterno, pieno di Pace ed Amore, Gioia e Umiltà che in questo cammino terreno, dobbiamo pian piano rinnovare e fortificare con la preghiera ed i Santi Sacramenti.

Riguardo i nostri cari che ci hanno lasciato per poi rincontrarli nel Regno Divino, possono venirci in mente tanti ricordi, ed è bello per noi, perché veramente hanno impresso in cuor nostro un passo prezioso per noi, preghiamo dunque per loro, ricordandoli attraverso le Sante Messe.
Rimaniamo uniti nella preghiera, per poi gioire eternamente insieme al Signore nel nostro cammino spirituale, condividendo con chi ci sta accanto i nostri dolori e le nostre gioie.

Con affetto vi abbraccio fraternamente, sempre uniti in Cristo Gesù. Amen!
Tony🙂

______________________________________

Intenzioni mese di Novembre (Apostolato della Preghiera)

man-nov-16a

mod1“Perché i Paesi che accolgono un grande numero di profughi e rifugiati siano sostenuti nel loro impegno di solidarietà”: Quando vediamo o sentiamo che stanno aumentando i profughi, il nostro primo pensiero umano è:”Ancora!”
Non lasciamoci trascinare dai pensieri mondani, ma aiutiamoli perché se anche noi ci allontaniamo dalla nostra nazione è un grande dolore per tutto. Non sappiamo dove alloggiare e vivere sinceramente, quindi aiutiamoli senza dimenticarci che anche noi abbiamo sofferto e un’altra creatura ci ha sostenuto e accolto con tanto affetto.

mod2“Perché nelle parrocchie sacerdoti e laici collaborino nel servizio alla comunità senza cedere alla tentazione dello scoraggiamento”. : Vedendo quest’invocazione, sento tanta verità.
Non dobbiamo lasciar solo il nostro parroco, perché vuole aiutarci nel vivere uniti nella comunità in cui viviamo, senza vedere incomprensioni, ma aiuto vicendevole. Preghiamo dunque perché la Gioia e l’Amore in Dio Padre ci accomuni sempre, donandoci il vero rispetto e la Sua Pace.

mod3“Perché, ascoltando la chiamata comune alla santità, seguiamo con rinnovato slancio il Signore Gesù, volto della misericordia del Padre”. : Noi sentiamo la chiamata del Signore ogni giorno? Io proseguendo il cammino spirituale, ho compiuto passi importanti, ho imparato tante cose che ancor’oggi mi fanno riflettere. Sono sempre in cammino perché Dio chiama tutti, non solo me, a vivere un sincero cammino di Conversione, per poi sentire sempre più vicino il Signore Gesù che ci purifica e ci dona la Sua Pace ed il Suo Amore Infinito.
Quando noi abbiamo compreso questo, dobbiamo rimanere saldi nella Fede, Perseveranti nella preghiera, vivendo con Umiltà il dono della vita!

Fonte: Apostolato della preghiera http://www.adp.it/


Messaggio mensile della Mamma Celeste – Medjugorje 25 Ottobre 2016

Messaggio mensile della Mamma Celeste

Medjugorje 25 Ottobre 2016

gospa2

 

“Cari figli! Oggi vi invito: pregate per la pace! Abbandonate l’egoismo e vivete i messaggi che vi do. Senza di essi non potete cambiare la vostra vita. Vivendo la preghiera avrete la pace. Vivendo nella pace sentirete il bisogno di testimoniare, perché scoprirete Dio che adesso sentite lontano.
Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate e permettete a Dio di entrare nei vostri cuori. Ritornate al digiuno e alla confessione, affinché possiate vincere il male in voi e attorno a voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

_______________________________________________________

Fratelli e sorelle carissimi, salve!!!
Questo splendido messaggio ci fa tanto pensare, che siamo poltroni nel seguire e vivere i Consigli del Signore nel Suo Vangelo e della Vergine Madre nei suoi tantissimi ed infiniti messaggi di Guarigione e Conversione.
Seguiamo dunque l’invito della Vergine Madre:“Oggi vi invito: pregate per la pace! Abbandonate l’egoismo e vivete i messaggi che vi do. Senza di essi non potete cambiare la vostra vita. Vivendo la preghiera avrete la pace. Vivendo nella pace sentirete il bisogno di testimoniare, perché scoprirete Dio che adesso sentite lontano.”

Quante volte la Mamma Celeste, ci ha chiesto di pregare per la Pace? Noi quante volte abbiamo pregato per questa intenzione preziosa? Se Lei ci ricorda quest’invito importante, vuol dire che il più delle volte all’inizio eravamo costanti, ma poi ci siamo stancati e non abbiamo proseguito. Per questo diamo una mossa concreta al Suo Invito Prezioso perché dobbiamo vincere contro le insidie del male. Lei stessa ci dice nella prima parte del messaggio:“Abbandonate l’egoismo e vivete i messaggi che vi do.” Con questa frase breve ci chiama a non seguire le virtù erranti di questo mondo, ma seguire e vivere i Suoi Messaggi che ricorda anche Gesù nel Vangelo.

La Mamma Celeste ci dona dei Consigli Preziosi che ci ricorda così:“Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate e permettete a Dio di entrare nei vostri cuori. Ritornate al digiuno e alla confessione, affinché possiate vincere il male in voi e attorno a voi.”
Attraverso il digiuno e la confessione perseverante, ci avvicineremo sempre più a Dio, che attraverso la Santa Eucaristia, ci rivestirà di una nuova creatura, con la Presenza del Suo Santo Spirito. Noi ci crediamo in questo? Io ci credo e voglio vivere il Suo Disegno senza mai stancarmi, anche se avrò delle prove.

Rimaniamo dunque vicini al Signore, nell’Adorazione e ascoltando la Sua Parola, per poi nutrirci con la Santa Eucaristia, vivendo e testimoniando la Sua Parola che ci porterà tutti alla Salvezza Eterna.

Rimanendo saldi nella Fede, saremo sempre Gioiosi di Vivere in Cristo.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga.
Pace e bene.
Tony🙂