Messaggio della Vergine Madre alla veggente Mirjana – 2 Otttobre 2017

Messaggio della Mamma Celeste alla veggente Mirjana

Medjugorje 2 Ottobre 2017


2Ottobre

 

Cari figli,
io vi parlo come Madre: con parole semplici, ma colme di tanto amore e sollecitudine per i miei figli, che per mezzo di mio Figlio sono affidati a me. Mio Figlio invece, che viene dall’eterno presente, lui vi parla con parole di vita e semina amore nei cuori aperti.
Perciò vi prego, apostoli del mio amore: abbiate cuori aperti, sempre disposti alla misericordia e al perdono. Perdonate sempre il prossimo secondo mio Figlio, perché così la pace sarà in voi. Figli miei, preoccupatevi della vostra anima, perché essa è l’unica realtà che vi appartiene davvero.
State dimenticando l’importanza della famiglia. La famiglia non dovrebbe essere luogo di sofferenza e dolore, ma luogo di comprensione e tenerezza. Le famiglie che cercano di vivere secondo mio Figlio, vivono nell’Amore Reciproco.
Fin da quando era ancora piccolo, mio Figlio mi diceva che tutti gli uomini sono per lui dei fratelli. Perciò ricordate, apostoli del mio amore, che tutte le persone che incontrate sono per voi la vostra famiglia, dei fratelli secondo mio Figlio. Figli miei, non perdete tempo pensando al futuro e preoccupandovi. La vostra unica preoccupazione sia come vivere bene ogni istante secondo mio Figlio, ed ecco la pace!
Figli miei, non dovete mai dimenticare di pregare per i vostri pastori. Pregate affinché possano accogliere tutti gli uomini come loro figli, in modo che, secondo mio Figlio, siano per loro dei padri spirituali. Vi ringrazio! ”

 

_______________________________________________________

Cari fratelli e sorelle, salve. Come state? Spero tutto bene.
In questo mese appena iniziato, dedicato alla Divina Misericordia, la Mamma vuol ricordarci questa Grazia Preziosa, ricordandoci nell’essere sempre accanto a Lei, perché siamo Suoi Figli.  Il nostro ragionare si sta avvicinando sempre alla tenebre e non alla Luce Eterna, per questo fratelli vi ricordo la frase preziosa della Vergine Madre:“Io vi parlo come Madre: con parole semplici, ma colme di tanto amore e sollecitudine per i miei figli, che per mezzo di mio Figlio sono affidati a me. Mio Figlio invece, che viene dall’Eterno presente, lui vi parla con parole di vita e semina amore nei cuori aperti. Perciò vi prego, apostoli del mio amore: abbiate cuori aperti, sempre disposti alla misericordia e al perdono.” Immergiamoci nell’Amore Puro che la Mamma ci dona, perché anche noi comprendiamo quanto sia importante Amare rimanendo semplici ed umili.

“Perdonate sempre il prossimo secondo mio Figlio, perché così la pace sarà in voi. Figli miei, preoccupatevi della vostra anima, perché essa è l’unica realtà che vi appartiene davvero.”: Impariamo dal Signore a perdonare chi ci ha fatto soffrire, senza avere rancori e dolori vari, chiediamo senza mai stancarci la Forza Interiore per portare con gioia e dignità la nostra croce, senza disprezzarla, ma amandola come amiamo il Signore che ancor’oggi sta soffrendo per la nostra incredulità e varie delusioni che gli diamo. Svegliamoci da questo sonno spirituale, unendoci al Signore con i Santi Sacramenti, per poi perdonarci vicendevolmente, dandoci la mano e augurando al prossimo la Pace.

“State dimenticando l’importanza della famiglia. La famiglia non dovrebbe essere luogo di sofferenza e dolore, ma luogo di comprensione e tenerezza. Le famiglie che cercano di vivere secondo mio Figlio, vivono nell’Amore Reciproco.”: Voi state vedendo quanto stiamo distruggendo la formazione delle famiglie? Quando una coppia si conosce, non deve mai mancare la preghiera perseverante, perché Dio stesso – come ha plasmato l’uomo a Sua Immagine – plasmi giorno dopo giorno una Gioiosa Famiglia, imitando la Santa Famiglia di Nazareth. La famiglia è un luogo d’incontro, riflessioni e amore reciproco. Non deve prevalere la violenza e le varie sofferenze, ma dev’essere “luogo di comprensione e tenerezza.” Preghiamo dunque, per tutte le famiglie che stanno soffrendo e vogliono distruggere che sentivano all’inizio della Consacrazione al Signore con il Sacramento Nuziale, perché ci sia un risveglio dell’Affetto Reciproco e Gioia Vera di camminare insieme alla Vergine Maria ed il Nostro Salvatore Gesù Cristo.

“Fin da quando era ancora piccolo, mio Figlio mi diceva che tutti gli uomini sono per lui dei fratelli. Perciò ricordate, apostoli del mio amore, che tutte le persone che incontrate sono per voi la vostra famiglia, dei fratelli secondo mio Figlio. Figli miei, non perdete tempo pensando al futuro e preoccupandovi. La vostra unica preoccupazione sia come vivere bene ogni istante secondo mio Figlio, ed ecco la pace!”: Rispettandoci con gioia e sincerità fraterna, senza mentirci, ma amandoci saremo veramente veri figlioli di Dio, come Lui stesso ci ha Creati e Amati prima che il mondo fosse. Noi ci crediamo, senza dubitare? Allora diamo testimonianza con il dono della vita, per portare esempio senza esaltarci, ma lasciandoci plasmare sempre da Dio Padre, per una Santa Conversione. Le preoccupazioni che ci tormentano la mente, affidiamoli al Signore, chiedendo l’Intercessione continua della Mamma Celeste. La VERA PREOCCUPAZIONE è questa:“Vivere bene ogni istante secondo Gesù, ed ecco la Pace!”

In conclusione la Mamma Celeste, ci ricorda sempre di pregare per i nostri pastori, perché li sentiamo vicini, e loro ci accolgano come figlioli, donandoci la Gioia e la Pace di essere figli di Dio. Non disprezziamoli, ma accogliamoli con Affetto in cuor nostro, scegliendoli come padri spirituali, perché ne abbiamo bisogno e, senza Gesù – che loro rappresentano – non possiamo proseguire il Cammino di Guarigione.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga ora e sempre.

In Cristo, vi saluto con tutto cuore.
Tony 🙂

Annunci

Apostolato della Preghiera – Ottobre 2017

Fratelli e sorelle, salve!!!
Il mese di Ottobre è iniziato, un mese particolare radicato come Mese delle Missioni e il Secondo Mese Mariano. 

Chiediamo ora più che mai alla Vergine Madre il Suo Santo Sostegno Materno, perché stiamo vedendo tante disgrazie nel mondo: dolori, odi e vendette. La potenza di questo mondo scompare, mentre la Vittoria di Dio rimane per l’Eternità.
Preghiamo, perché in cuor nostro, ritroviamo la Gioia e la Pace di comprenderci. La Luce e la Santa Parola siano sempre la Nostra Forza per Vivere in Dio.

Sentiamoci sempre più vicino, perché l’Amore del Signore è Meraviglioso, rende l’anima gioiosa e piena d’affetto per se stessi e per il prossimo, compiendo un Santo Cammino di Conversione.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga sotto il Suo Manto.
Fraternamente vi abbraccio.
Tony 🙂

____________________________________

Intenzioni mese di Ottobre 2017
(Apostolato della Preghiera)

manif.-ottobre-2017

 

mod1“Per il mondo del lavoro, perché siano assicurati a tutti il rispetto e la tutela dei diritti e sia data ai disoccupati la possibilità di contribuire all’edificazione del bene comune”: Stiamo vedendo che, nel mondo lavorativo c’è un leggero rialzo, però c’è sempre quella difficoltà anche per i disoccupati che non trovano il lavoro. Per questo dobbiamo aver rispetto di tutto e tutti. Aiutiamo dunque con semplicità e amore, a tutti i disoccupati un sostegno di vita per poi arrivare alla fine del mese.

mod2“Perché l’incontro con i poveri ci aiuti a scoprire la misteriosa presenza di Cristo” : Molte volte, vediamo le anime povere con un diverso pensiero, diventando indifferenti, invece di vedere in loro la sofferenza. Chiediamo continuamente al Signore attraverso la preghiera, di avere gli stessi sentimenti gli uni verso gli altri, sentendo e vedendo nel povero ed il bisognoso la presenza del Signore, che ha dato la Sua Vita per la nostra Salvezza, consolandolo con semplici parole fraterne. 

mod3“Cuore di Gesù, rinnova lo spirito missionario dei tuoi sacerdoti, perché il cristianesimo sia fermento vivo nella società” : Purtroppo la Religione Cristiana, sta diventando sempre più debole, perché manca in noi la Fede.
Non finiamo mai di pregare per i nostri sacerdoti, perché in essi viva lo Spirito Santo; donando alla comunità che è stata loro assegnata, una purezza e gioiosa vita, nel Guidare e Sostenere i fedeli, vivendo con Umiltà e Amore una Santa Vocazione e Missione da Dio Padre affidata.

Fonte: Apostolato della preghiera http://www.adp.it/


Messaggio mensile della Mamma Celeste – Medjugorje 25 Settembre 2017

Messaggio mensile della Mamma Celeste

Medjugorje 25 Settembre 2017

pizap.com15067905062821

 

“Cari figli!
Oggi vi invito ad essere generosi nella rinuncia, nel digiuno e nella preghiera per tutti coloro che sono nella prova, e sono vostri fratelli e sorelle.
In modo particolare vi chiedo di pregare per i sacerdoti e tutti i consacrati affinché con più ardore amino Gesù, affinché lo Spirito Santo riempia i loro cuori con la gioia, affinché testimonino il Cielo e i misteri celesti.
Molte anime sono nel peccato perché non ci sono coloro che si sacrificano e pregano per la loro conversione. Io sono con voi e prego per voi perché i vostri cuori siano riempiti di gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

_______________________________________________________

Fratelli e sorelle, salve!!! Con grande affetto vi chiedo umilmente scusa se ho tardato nel farvi conoscere il Messaggio della Mamma Celeste.
All’inizio la Vergine Madre vuole ricordarci come dobbiamo agire per stare nella Luce e nell’Amore con Dio, ecco le basi preziose:“vi invito ad essere generosi nella rinuncia, nel digiuno e nella preghiera per tutti coloro che sono nella prova, e sono vostri fratelli e sorelle.”
Non dobbiamo lasciare in disparte creature sofferenti che non riescono a vivere, ma affinché vivano con dignità dobbiamo RINUNCIARE, a momenti in cui vorremo vivere; il DIGIUNO con pane ed acqua il mercoledì e venerdì, ma chi non può agire così, digiunare con delle azioni a cui teniamo tanto, come computer, cellulare o pensieri che vogliono farci del male. L’altro invito è la PREGHIERA; si carissimi, la Preghiera Perseverante sia sempre un pilastro prezioso con cui dobbiamo vivere. Crediamoci a quest’inviti, per guarire da ogni malvagità e dolore che distruggono il nostro Cammino di Conversione.

In questo messaggio, c’è un’altro invito prezioso a cui dobbiamo tenere in vita ed è questo:“Vi chiedo di pregare per i sacerdoti e tutti i consacrati affinché con più ardore amino Gesù, affinché lo Spirito Santo riempia i loro cuori con la gioia, affinché testimonino il Cielo e i misteri celesti.”
Noi continuiamo a pregare senza mai stancarci, verso il parroco che dirige la nostra comunità e tutti i sacerdoti del mondo? Spero di si. Se la risposta è negativa, diamo animo a questo invito, affinché “i sacerdoti e tutti i consacrati, con più ardore amino Gesù, lo Spirito Santo riempia i loro cuori con la gioia, testimonino il Cielo e i misteri celesti.” 

Cari tutti, riflettiamo tanto su ciò che la Gospa ci vuole ricordare:“Molte anime sono nel peccato perché non ci sono coloro che si sacrificano e pregano per la loro conversione.” Se noi preghiamo con gioia ed umiltà, la Vergine Madre, intercede con dolcezza e spirito materno, perché – come Suo Figlio – vuol vederci tutti in Paradiso, donarci un’anima rinnovata e purificata con il Sostegno Prezioso dello Spirito Santo. Se noi crediamo in questo, rimaniamo fiduciosi in Dio Padre, offrendo tutto a Lui, perché ci sia finalmente in cuor nostro, tanta Pace e tanto Amore e, tutte le anime siano guarite da ogni attacco del male.
Come sempre la Mamma ci consola alla fine con queste parole:“Io sono con voi e prego per voi perché i vostri cuori siano riempiti di gioia.”

Rimanendo saldi e perseveranti nella preghiera, ascoltando la Parola di Dio per poi metterla in pratica, percorreremo preziosi passi; essi ci aiuteranno nel Camminare Sereni verso la Luce Eterna, chiamata: PARADISO.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga.
Fraternamente vi saluto, augurandovi Pace e Bene.
Tony 🙂

 


Messaggio della Vergine Madre alla veggente Mirjana – 2 Settembre 2017

Messaggio della Mamma Celeste alla veggente Mirjana

Medjugorje 2 Settembre 2017

Gospa2Settembre

Cari figli,
chi potrebbe parlarvi meglio di me dell’amore e del dolore di mio Figlio?
Ho vissuto con lui, ho patito con lui. Vivendo la vita terrena, ho provato il dolore, perché ero una madre. Mio Figlio amava i progetti e le opere del Padre Celeste, il vero Dio; e, come mi diceva, era venuto per redimervi.
Io nascondevo il mio dolore per mezzo dell’amore.
Invece voi, figli miei, voi avete diverse domande: non comprendete il dolore, non comprendete che, per mezzo dell’amore di Dio, dovete accettare il dolore e sopportarlo. Ogni essere umano, in maggior o minor misura, ne farà esperienza.
Ma, con la pace nell’anima e in stato di grazia, una speranza esiste: è mio Figlio, Dio generato da Dio. Le sue parole sono il seme della vita eterna: seminate nelle anime buone, esse portano diversi frutti.
Mio Figlio ha portato il dolore perché ha preso su di sé i vostri peccati. Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, voi che soffrite: sappiate che i vostri dolori diverranno luce e gloria.
Figli miei, mentre patite un dolore, mentre soffrite, il Cielo entra in voi, e voi date a tutti attorno a voi un pò di Cielo e molta speranza. Vi ringrazio.

_______________________________________________________

Carissimi fratelli e sorelle, questo splendido messaggio della Mamma Celeste, da leggere e rileggere con attenzione, perché il Vero Amore sta andando via dai nostri cuori. Non sono nessuno per ammonirvi, ma rileggendo il messaggio, ho sentito di scrivere questo.
Riflettiamo ora sulla prima parte:“Cari figli, chi potrebbe parlarvi meglio di me dell’amore e del dolore di mio Figlio? Ho vissuto con lui, ho patito con lui. Vivendo la vita terrena, ho provato il dolore, perché ero una madre. Mio Figlio amava i progetti e le opere del Padre Celeste, il vero Dio; e, come mi diceva, era venuto per redimervi. Io nascondevo il mio dolore per mezzo dell’amore.” La Mamma Celeste, ha vissuto umanamente e, con tanto dolore – come ci ricorda – ricopriva con l’Amore questi momenti di sofferenza. “Ho provato il dolore, perché ero una madre.”: Per chi lo ha scordato o non ci pensa, anche la Vergine Maria è stata madre, lo è tutt’ora verso di noi. Gesù, è venuto per compiere “i progetti e le opere del Padre Celeste”, due dei progetti è Vivere nella Fede, per poi sentire in cuor nostro la Vera Pace

“Invece voi, figli miei, voi avete diverse domande: non comprendete il dolore, non comprendete che, per mezzo dell’amore di Dio, dovete accettare il dolore e sopportarlo. Ogni essere umano, in maggior o minor misura, ne farà esperienza.”: Carissimi tutti, coraggio, armiamoci di Fede, Speranza e Carità, perché riconosciamo con umiltà e totale gioia che Gesù è l’Emmanuele, anche se “in maggior o minor misura” vivremo nel dolore. Ricordiamoci che la sofferenza dei vari dolori, non sono castighi del Padre che ci ha Creati con tanto Amore, ma causati dai vari peccati e tentazioni che ci perseguitano, diminuendo la Fiducia in Dio stesso. Dobbiamo accettare questi momenti di dolore, per comprendere che non siamo padroni di noi stessi, ma ritornare a Dio, Lui ci Guida e ci Protegge col Suo Infinito Amore.

“Ma, con la pace nell’anima e in stato di grazia, una speranza esiste: è mio Figlio, Dio generato da Dio. Le sue parole sono il seme della vita eterna: seminate nelle anime buone, esse portano diversi frutti.”: Lasciamo che Gesù stesso, continui a seminare la Sua Parola in cuor nostro, perché solo così vivremo già in questo percorso terreno, un frammento splendido di Vita Eterna. Quando abbiamo capito questa Splendida Grazia, diamo testimonianza di ciò che abbiamo ricevuto, seguendo il Santo Consiglio della Mamma: “seminate nelle anime buone, esse portano diversi frutti.”

“Mio Figlio ha portato il dolore perché ha preso su di sé i vostri peccati. Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, voi che soffrite: sappiate che i vostri dolori diverranno luce e gloria.”: Riflettiamo tanto su questa frase, essa è una Guida per Rimanere Saldi nella Fede, affidando tutto a Dio, per rimanere alla Sua Sequela attraverso il Sacramento della Riconciliazione e la Santa Eucaristia. Se noi vivremo nella Vera Pace ed il Vero Amore, saremo uniti vicendevolmente, senza avere rancori, ma rispettandoci e vivendo come Figli di Dio.

Rimaniamo uniti attraverso la Preghiera, seguendo il Consiglio di Gesù:Dove sono due o tre riuniti nel mio nomeio sono in mezzo a loro.” (Mt.18,20)

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga ora e sempre.

In Cristo, vi saluto con tutto cuore.
Tony 🙂


Apostolato della Preghiera – Settembre 2017

Carissimi tutti, salve!!! Siamo giunti al mese di Settembre. Come vola il tempo e vola anche il dono della vita, per questo dobbiamo vivere un sincero Cammino di Comprensione Vicendevole ed una Santa Conversione. 

Lasciamoci Guidare dalla Luce dello Spirito Santo, perché non rimaniamo ingannati dalle false ideologie di questo mondo che sta allontanando le creature che Dio ha pensato per Vivere nella Salvezza Eterna.

Uniti nella preghiera perseverante ed i Santi Sacramenti, ci rivestiremo di Gioia, Pace e Amore che solo il Signore Gesù può donarci, nessun’altro.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga sotto il Suo Manto.
Fraternamente vi abbraccio.
Tony 🙂

____________________________________

Intenzioni mese di Settembre 2017
(Apostolato della Preghiera)

man.-settembre-2017

mod1“Per le nostre parrocchie, perché, animate da spirito missionario, siano luoghi di comunicazione della fede e testimonianza della carità” : Nelle nostre comunità, invece di stare sereni e gioiosi, c’è purtroppo tanta gelosia ed altri sentimenti malvagi. Preghiamo sempre, perché comprendiamo con sincerità che il dono della Vita per noi tutti è una Missione che Dio stesso ci ha affidato; solo così vivremo nella Gioia, nella Comprensione e nel Rispetto, accettandoci per come siamo e donando al prossimo i talenti che il Creatore ci ha affidato.

mod2“Perché la Chiesa sia fermento di dialogo, di incontro e unità fra le diverse componenti della società” : Stiamo vicino alla Chiesa non allontaniamoci, perché attraverso il Sacramento Battesimale, apparteniamo a Dio, che attraverso Gesù ci ha chiamato, divenendo pietre vive che annunciano la Santa Parola con umiltà e gioia.
Apriamo la porta del nostro cuore alla Chiesa, che ci ha chiamati a Vivere nella Gioia e non nel dolore, nella Luce e non nelle tenebre, nella Pace e non nell’odio.
Dando la testimonianza, ci sarà più comprensione e, anche quando non ci comprendono, Dio stesso ci donerà la Forza di Proseguire con il Dono della Fede, nell’essere compresi, per vivere nell’unità e nella semplicità vicendevole. 

mod3“Cuore di Gesù, sostieni e conforta i tuoi sacerdoti nelle prove e nelle difficoltà del loro ministero” : Stiamo sempre vicino a tutti i Ministri, che Dio stesso ha chiamato nel servirlo, perché superino con Gioia e totale Abbandono, ogni momento difficile di questo mondo peccatore.
Invece di accusarli perché non ci comprendono, preghiamo senza mai stancarci e fiduciosi per loro, perché Dio continui a Compiere Prodigi, attraverso le loro preghiere e mani.

Fonte: Apostolato della preghiera http://www.adp.it/


Messaggio mensile della Mamma Celeste – Medjugorje 25 Agosto 2017

Messaggio mensile della Mamma Celeste

Medjugorje 25 Agosto 2017

pizap.com15038372935221

“Cari figli!
Oggi vi invito ad essere uomini di preghiera. Pregate fino a quando la preghiera diventi per voi gioia e incontro con l’Altissimo. Lui trasformerà il vostro cuore e voi diventerete uomini d’amore e di pace.
Figlioli, non dimenticate che satana è forte e vuole distogliervi dalla preghiera. Voi, non dimenticate che la preghiera è la chiave segreta dell’incontro con Dio. Per questo sono con voi, per guidarvi. Non desistete dalla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

_______________________________________________________

Carissimi tutti, leggendo e rileggendo il Messaggio della Gospa, se state attenti la parola “preghiera” è ricordata più volte: cinque.

Vedendo e sentendo brutte notizie in televisione e leggendole nei giornali, cosa può ricordarci la Vergine Madre, se non di rimanere saldi nella preghiera? Rimaniamo perseveranti nella preghiera e, con umiltà affidiamo tutto a Dio, perché Lui sa tutto di noi, più di quanto noi pensiamo. Una delle frasi iniziali, la Mamma Celeste ci ricorda questo:“Pregate fino a quando la preghiera diventi per voi gioia e incontro con l’Altissimo. Lui trasformerà il vostro cuore e voi diventerete uomini d’amore e di pace.” Non dobbiamo mai stancarci, perché Dio è con noi e, attraverso l’Intercessione della Vergine Madre, ci protegge dalle insidie del maligno. Rimaniamo umili e gioiosi come i bambini, avvicinandoci sempre più ai Santi Sacramenti, essi sono gli Scudi che purificano i nostri cuori afflitti da mille pensieri.

Purtroppo ci sono ancora creature che rimangono increduli nella preghiera e nella presenza del diavolo, ma noi non dobbiamo giudicare il prossimo, ma pregare Dio Padre, affinché il fratello che incontriamo, Veda con gli occhi dello spirito la Luce Guida, per poi Riconoscere in Cristo, la Salvezza Eterna, compiendo un Santo Cammino di Conversione.

Uniti in Cristo, seguiamo il Santo Consiglio della Gospa:“Voi, non dimenticate che la preghiera è la chiave segreta dell’incontro con Dio. Per questo sono con voi, per guidarvi. Non desistete dalla preghiera.”

Fraternamente vi saluto, augurandovi Pace, Gioia ed Umiltà, per Vivere sulla Strada di Santità, che il Signore ha Disegnato quando ci ha pensati e plasmati a Sua Immagine.
Camminiamo assieme sulla Retta Via, senza essere gelosi, ma felici di stare vicino al Signore.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga.
Pace e bene.
Tony 🙂


Messaggio della Vergine Madre alla veggente Mirjana – 2 Agosto 2017

Messaggio della Mamma Celeste alla veggente Mirjana

Medjugorje 2 Agosto 2017

Gospa Agosto 2017

 

“Cari figli,
per volontà del Padre Celeste, come Madre di Colui che vi ama, sono qui con voi per aiutarvi a conoscerlo, a seguirlo. Mio Figlio vi ha lasciato le impronte dei suoi passi, perché vi fosse più facile seguirlo. Non temete, non siate insicuri. Io sono con voi! Non fatevi scoraggiare, perché sono necessari molta preghiera e sacrificio per quelli che non pregano, non amano e non conoscono mio Figlio. Aiutateli vedendo in loro dei vostri fratelli. Apostoli del mio amore, prestate ascolto alla mia voce in voi, sentite il mio materno amore. Perciò pregate: pregate operando, pregate donando. Pregate con amore, pregate con le opere e con i pensieri, nel nome di mio Figlio.
Quanto più amore darete, tanto più ne riceverete. L’amore scaturito dall’Amore illumina il mondo. La redenzione è amore, e l’amore non ha fine. Quando mio Figlio verrà di nuovo sulla terra, cercherà l’amore nei vostri cuori. Figli miei, lui ha fatto per voi molte opere d’amore.
Io vi insegno a vederle, a comprenderle e a rendergli grazie amandolo e perdonando sempre di nuovo il prossimo. Perché amare mio Figlio vuol dire perdonare. Non si ama mio Figlio, se non si riesce a perdonare il prossimo, se non si riesce a cercare di capire il prossimo, se lo si giudica. Figli miei, a cosa vi serve la preghiera, se non amate e non perdonate? Vi ringrazio!”

_______________________________________________________

Fratelli e sorelle salve!! Leggendo e rileggendo il messaggio della Gospa, mi viene da dire:”Perché non rimaniamo alla Sequela di Dio?” Compiamo tutt’altro tranne rimanere vicino al Signore. Da tanti anni la Vergine Madre ci esorta a rimanere vicino a Suo Figlio per poi seguirlo con Gioia e non con dolore, con le frase iniziale lo ripete così:“Per volontà del Padre Celeste, come Madre di Colui che vi ama, sono qui con voi per aiutarvi a conoscerlo, a seguirlo. Mio Figlio vi ha lasciato le impronte dei suoi passi, perché vi fosse più facile seguirlo. Non temete, non siate insicuri. Io sono con voi!” Non dobbiamo temere, perché la Mamma, ci Custodisce sempre; rimaniamo dunque perseveranti nella preghiera, perché coloro che sono increduli, vedano all’orizzonte la Luce della Salvezza.
La Mamma Celeste, ci consiglia come pregare:“Apostoli del mio amore, prestate ascolto alla mia voce in voi, sentite il mio materno amore. Perciò pregate: pregate operando, pregate donando. Pregate con amore, pregate con le opere e con i pensieri, nel nome di mio Figlio.” Donando tutto al Signore, e servendo il prossimo compiremo un’atto di preghiera speciale, chiamata “CARITÀ”, che significa “aiutare il fratello che soffre”. Preghiamo dunque con Vero Amore, offrendo ogni nostro pensiero e richiesta, abbandonandoci alla Divina Provvidenza, donando tutto il nostro essere a Colui che con Tanto Amore ci ha Plasmati.
Uniamoci in famiglia, pregando con umiltà e dolcezza il Santo Rosario, solo così le insidie del male scompariranno per sempre. I nostri cuori di pietra, si trasformeranno in cuori gioiosi e colmi di tanto Amore, che Dio stesso continua a soffiare in noi. Ci sarà più concordia e comprensione fra di noi. Crediamoci sempre, perché:“Quanto più amore darete, tanto più ne riceverete. L’amore scaturito dall’Amore illumina il mondo. La redenzione è amore, e l’amore non ha fine.”

Il più delle volte ci scordiamo che questo mondo è passeggero, prendendo tutto in nostro possesso; ma non dobbiamo fare così, perché Dio ci ha chiamato nel Vivere in Lui, per lasciarci Custodire dalla Sua Parola e dal Suo Amore, e non dal principe di questo mondo che vuol soltanto distruggere tutte le Virtù, i Talenti e le Benedizioni che Dio ha pensato per poi aver effuso singolarmente per te, per me e per tutte le creature. Leggiamo e viviamo ciò che ci ricorda la Regina del Cielo:“Quando mio Figlio verrà di nuovo sulla terra, cercherà l’amore nei vostri cuori. Figli miei, lui ha fatto per voi molte opere d’amore. Io vi insegno a vederle, a comprenderle e a rendergli grazie amandolo e perdonando sempre di nuovo il prossimo.”
Speziamo ogni legame iniquo che ci fa star male, perdoniamo coloro con cui abbiamo litigato, perché si rimargini la ferita aperta e, se non riusciamo, la Vergine Maria ci aiuta con le Sue Esortazioni e Materno Affetto:“Perché amare mio Figlio vuol dire perdonare. Non si ama mio Figlio, se non si riesce a perdonare il prossimo, se non si riesce a cercare di capire il prossimo, se lo si giudica. Figli miei, a cosa vi serve la preghiera, se non amate e non perdonate?”

Diamo vita e sincerità, ad un sincero cammino di Conversione verso la Luce Eterna del Paradiso, accettando le cadute di prova, tenendo successivamente la nostra debole mano alla Santa Mano di Gesù, che vuol Guarire e Abbracciarci per sempre donandoci momenti del Suo Regno Eterno, in questa vita passeggera. Preghiamo immergendoci nella Divina Misericordia e non per abitudine; agendo così, saremo gioiosi accettando il Disegno di Dio, Vivendo i Suoi Tempi, e non la frenesia di questo mondo in cui si vuole tutto e subito.

I Santi Sacramenti vissuti con perseveranza, insieme alla Preghiera e la Santa Messa, ci accompagnano al Perdono ed il Rispetto vicendevole; vivendo con questi due pilastri cammineremo sempre sulla Strada Retta, dove vedremo passo dopo passo, la Luce della Salvezza chiamata:“PARADISO”.

Dio ci Benedica e la Mamma ci Protegga ora e sempre.

In Cristo, vi saluto con tutto cuore.
Tony 🙂